Casa in legno con sistema X-LAM
Casa in legno con sistema X-LAM
Casa in legno con sistema X-LAM

Struttura X-LAM

X-LAM, detto anche pannello di legno multi strato, realizzato con tavole di abete a strati incrociati incollate fra di loro, con il quale si riescono a raggiungere elevate prestazioni e permette di sostenere carichi nelle due direzioni principali.

Il pannello di legno X-LAM, grazie alla sua flessibilità riesce a trovare impieghi sempre maggiori nelle costruzioni, e unito ai vantaggi della produzione in serie del singolo elemento costruttivo, riesce a ridurre i tempi del 40%, un abbattimento dei tempi che riduce notevolmente le probabilità di incontrare degli imprevisti e conseguentemente un controllo maggiore dei costi.
I tempi della progettazione risultano tuttavia più lunghi rispetto all’edilizia tradizionale, vista la necessità di un controllo maggiore del progetto,in quanto, si deve programmare con precisione la fase di produzione e la successiva fase di montaggio in cantiere.

Il pannello X-LAM, unito ad un adeguato isolante termo-acustico permette elevate prestazioni energetiche spesso difficili da raggiungere con i sistemi costruttivi tradizionali.

Le Case in legno-Xlam che oltre ad accorciare tempi di realizzazione, rispetto ai fabbricati in mattone, anche se leggermente più lunghi delle case in legno prefabbricate (case a telaio), consentono con originalità un ritorno alle origini, quando prima dell’avvento del cemento armato le case si costruivano con i muri portanti.

Legno-Xlam rappresenta la struttura portante dell’edificio
Questa nuova realtà consente di realizzare ogni tipo di costruzione dando al clientela possibilità di personalizzare anche l’impiantistica sul posto facilitando il passaggio dal tradizionale alle nuove tecnologie costruttive.

Un ulteriore vantaggio delle costruzioni in legno-Xlam è la possibilità di modificare le pareti interne e di ampliare le superfici in tempi successivi non solo in orizzontale ma anche in verticale, rialzando l’immobile di uno o più piani senza bisogno di consolidare l’immobile essendo la struttura base sopradimensionata rispetto alla costruzione ad un piano.

Infine si ha la possibilità di creare muri esterni che consentono una classificazione in classe A+ (18/20 KWh/mq. anno) contenuti dentro uno spessore di 30 cm. rispetto a quelli in muratura che per parità di caratteristiche non sono inferiori a 45 cm.

Caratteristiche generali:

  1. doppia lastra in gesso fibra
  2. vano tecnico coibentato
  3. pannello parete in legno massiccio
  4. cappotto esterno in fibra di legno ad alta densità
  5. rasatura esterna
 
valid CSS 2.1 Valid XHTML 1.0 Strict Realizzato da w-easy
lunedì 08-mar-21